RYANAIR: O´LEARY CONTESTA DATI RUMORE CIAMPINO, IL RAPPORTO SAREBBE FALSO.
[15/6/2009]
 

Roma - Ryanair considera ´´falso´´ il rapporto Cristal sull´inquinamento acustico nella zona dell´aeroporto di Roma Ciampino, e rende noti i diversi risultati del ´´rapporto ufficiale che era stato realizzato dal comitato tecnico indipendente dell´aeroporto, diretto dall´Enac´´.

Lo ha detto il numero uno della compagnia aerea, Michael O´Leary, confermando con una conferenza stampa a Roma che se Ryanair sarà costretta a lasciare Ciampino non volerà piu´ su Roma. ´´Ryanair - ha detto O´Leary - oggi pubblica il rapporto ufficiale sul rumore a Ciampino che la Regione Lazio ed il sindaco di Ciampino hanno soppresso commissionando invece un rapporto non ufficiale prodotto da Cristal i cui risultati sono oggettivamente scorretti e non conformi ai requisiti europei sul monitoraggio acustico: travisano la vera situazione´´.

Per O´Leary il rapporto reso noto da Ryanair conferma invece ´´che la riduzione di capacità all´aeroporto di Ciampino non ha fatto alcuna differenza sui livelli di rumore, non c´è alcun problema di inquinamento dell´aria, non c´è nessun problema di rumore perché solo cento case sono state colpite da livelli di rumore e non sono peggiori di quelli di normali centri citta´´´.

´´Roma è una città fantastica´´ dice O´Leary, ma ´´è piu´ Roma ad aver bisogno di Ryanair che non Ryanair ad aver bisogno di Roma´´.

La compagnia non intende trasferire i suoi aerei a Fiumicino: ´´troppo caro, ha tariffe che non ci consentirebbero di mantenere la nostra politica di prezzi lowcost´´, dice O´Leary. Ne´ prende in considerazione l´ipotesi di una delocalizzazione del secondo aeroporto di Roma a Viterbo, ´´troppo lontano da Roma´´. Cosi´ non considera alcuna alternativa a Ciampino: ´´Lasceremo Roma.

Ci sono decine di aeroporti in Europa dove poter far volare gli aerei che oggi utilizziamo per i collegamenti con Ciampino´´. Nella battaglia per difendere l´operatività dello scalo di Ciampino Ryanair mette sotto accusa il ´´rapporto Cristal´´ sull´inquinamento acustico: ´´Ha rilevato il rumore del traffico stradale, non quello delle piste´´, dice O´Leary: ´´Non è un rapporto imparziale perché stilato da una società collegata alla Regione Lazio, è una ricerca sbagliata ed inaffidabile´´. Sarebbe ´´falso´´ che nella cosiddetta zona B vino 4mila persone, ´´falso´´ che i livelli di rumore superano i limiti di legge.

Il rapporto ´´ufficiale´´ pubblicato da Ryanair indica invece che nella zona B ´´ci sono solo 100 abitazioni, ed il rumore è al livello del normale traffico cittadino´´. Incalzato da un gruppo di persone del comitato cittadino per la riduzione dell´impatto ambientale dell´aeroporto di Ciampino, O´ Leary ha confermato la posizione di Ryanair.

´´Perche´ credere ad un rapporto e non all´altro? Perché quello che il sindaco di Ciampino ha cercato di sopprimere è un documento ufficiale, una ricerca fatta con criteri affidabili e sotto la regia imparziale di un ente pubblico come l´Enac. Mentre l´altro è falso: hanno misurato il rumore delle strade e non quello delle piste, e contiene dati inesatti´´. Ryanair ha inviato il rapporto che considera piu´ aderente alla realta´ ´´al ministro dei Trasporti, Altero Matteoli, per assicurarsi che non venga fuorviato dalle false dichiarazioni e bugie´´. Intanto, dice O´Leary, ´´continuera´ a pubblicare gli annunci a pagamento´´ comparsi nei giorni scorsi su un quotidiano ´´con le dieci domande di Ryanair mai poste al sindaco di Ciampino´´

Fonte: Ansa


©Sira s.a.s. Via Monterosa 33, 10091 Alpignano (TO) Tel. 011.9663108 - Fax 011.9663162 - info@sira.to.it - P.I. 04552970016 - Admin Area Privacy | Cookies